Arresti domiciliari?

Sento oggi nel TG delle 13 che una manica di "scienziati" impiegati in una casa farmaceutica, della quale stranamente non viene detto il nome, avrebbero prodotto un medicinale per bambini e neonati utilizzando un principio attivo diverso da quello occorrente perché il magazzino ne era sprovvisto. 

I responsabili di questo gravissimo fatto sono stati posti agli arresti domiciliari.

Arresti domiciliari? Ma in questi casi ci vogliono i lavori forzati a vita! Ma vogliamo scherzare? Giocare con la vita è un crimine ingiustificabile e specialmente quando si tratta di bambini.

Certamente non auspico di prendere esempio dalla Cina ma in questi casi i Cinesi sono stati in grado di punire questo odioso crimine in modo certamente esagerato per chi non è per  la pena di morte ma sicuramente più appropriato. Anche da loro qualche anno addietro, una casa farmaceutica produttrice di latte in polvere per bambini usò qualcosa di minor costo nella formulazione per ottenere maggiori profitti per la qual cosa migliaia o forse milioni di bambini rischiarono la vita. I responsabili furono condannati alla pena capitale.

Scrivi commento

Commenti: 0